BlucinQue

Xstream è un trio di uomini, un lavoro su disequilibrio estremo e flusso continuo, con musica live.

Danza acrobatica e tecniche circensi, corpo in continuo spiazzamento. Tre performer si muovono in uno spazio vuoto, dando la percezione di essere continuamente in bilico, sospesi tra sogno e realtà, in un vortice di idee, parole, musica e movimento, inarrestabili.

La cadenza è veloce, il ritmo incalza, forse un attimo di pausa aiuta il respiro: uno, due, tre… si ricomincia! Il desiderio di spingersi oltre il limite, rimanendo nel flusso continuo del tempo e della ripetizione.

Il concetto di estremo è connaturato con quello di acrobata (ἀκροβάτης), la cui etimologia greca ci consente di investigare tra altezza, estremità e movimento, quindi sia il camminare sulle estremità, sulle mani e sui piedi, sia sulle punte, sia anche il procedere verso l’alto, sia in equilibrio sul cavo d’acciaio, sia su un palo che ci indica una direzione. Mutare le altezze costantemente e così cambiare il punto di vista.

Tre storie, tre corpi, tre tecniche su musica live.

Un progetto di Caterina Mochi Sismondi e Paolo Stratta

Regia e coreografia Caterina Mochi Sismondi

Collaborazione all’allestimento Lucio Diana
Con Jonnathan Rodriguez Angel, Camilo Jimenez, Lukas Vaca Medina, Ruairi Mooney Cumiskey

Live electronics, vocoder, tromba Giorgio Li Calzi

Coproduzione blucinQue | Qanat Arte e Spettacolo in collaborazione con Fondazione Cirko Vertigo

Marco Ferroglio
340.3487395 – 011.0714488
marco@cirkovertigo.com 
www.cirkovertigo.com

Paolo Stratta
320.5713187
stratta@cirkovertigo.com